Fifa Ultimate Team

Fifa ultimate team è solo uno dei segreti de successo della saga Fifa di Ea, ormai unanimemente riconosciuto come il gioco di simulazione calcistica migliore al mondo. I giochi di simulazione calcistica vivono un regime di duopolio con Konami che sforna ogni anno nuovi capitoli di Pes e Electronic Arts che propone Fifa. Negli ultimi anni però Fifa ha messo la freccia, poi il turbo, si è piazzata in corsia di sorpasso e ha lasciato vedere a Konami solo un po’ di fumo e i fanalini di coda, perchè obiettivamente non c’è più paragone tra le due realtà. Di motivi per mettere Fifa al primo posto ce ne sono tanti. Si potrebbe parlare delle licenze sempre più vaste che coprono tutti i principali campionati mondiali, della grafica impeccabile che rende l’aspetto dei giocatori quasi identico a quello reale (non per tutti però, e questa è una pecca che Fifa dovrà risolvere al più presto).

Si può parlare degli aggiornamenti costanti e in tempo reale che rendono le squadre sempre super aggiornate e uguali a quelle reali con gli ultimi movimenti di mercato costantemente tenuti presenti. Ma a nostro avviso il vero fiore all’occhiello di Fifa è fifa ultimate team, modalità di gioco online e offline che unisce la strategia del gioco di carte al fascino del calciomercato, suggellato dalle capacità tecniche del giocatore. fifa ultimate team è un meccanismo quasi perfetto che consente di prendere una squadra dalla decima divisione, con giocatori modesti, e di scalare le serie giocando partite. Più si gioca più si guadagnano soldi, più si guadagnano soldi più si migliora la squadra, più si migliora la squadra più si scalano le serie e la sfida si fa affascinante. Tutto ciò è arricchito dalla presenza dei pacchetti, acquistabili con Fifa Point (servono soldi veri) oppure con soldi virtuali.

Nei pacchetti generalmente si trovano giocatori modesti, ma di tanto in tanto si possono trovare quelli rari e addirittura quelli speciali. Cosa sono i giocatori speciali? Ogni settimana Fut scandaglia l’Europa per trovare i giocatori che hanno realizzato le migliori prestazioni individuali per ruolo e realizza delle carte speciali (giocatore in forma, man of the match, record personali e via discorrendo). Per cui se ad esempio il Dybala standard vale 78, quello speciale è ancora più forte, con valori aumentati e può arrivare fino a 80 o 81. Lo riconoscete perchè la carta ha delle venature nere. Ci sono poi le carte dei migliori giocatori dell’anno, e in questo caso sono blu e rosse. I miglioramenti rispetto alla carta standard sono ancora maggiori.

Per essere promossi nella serie successiva, mantenerla o retrocedere, bisogna rientrare in determinati punteggi da ottenere nell’arco di dieci partite. Ogni partita frutta dei crediti, a seconda del risultato finale e di una serie di parametri relativi alle statistiche del match. A fine stagione c’è poi un premio proporzionato al risultato raggiunto. Una delle novità di Fifa ultimate team è il Draft, modalità meravigliosa che consente di vincere pacchetti costosissimi e di giocare con giocatori super. Come funziona? Si deve formare una squadra scegliendo tra cinque opzioni disponibili. La scelta va dal modulo ai singoli giocatori fino all’allenatore. Una modalità che ha riscosso parecchio successo e che probabilmente sarà riproposta anche nelle versioni future del gioco, nella stessa formula o magari con piccole variazioni.

Attenzione, non fatevi ingannare: l’intesa è fondamentale e dunque fare collezione di campioni non è detto che vi consenta di vincere le partite. Meglio rinunciare ad esempio a Cristiano Ronaldo in favore di Icardi se state componendo una squadra basata sulla serie A. In Fifa ultimate team infatti non viene premiato solo il singolo valore del giocatore, ma anche e soprattutto l’intesa tra di loro. Dunque un tridente apparentemente da sogno composto da Cristiano Ronaldo, Higuain e Rooney in campo risulterebbe scadente. I giocatori si muoverebbero in maniera scoordinata e le loro potenzialità sarebbero sminuite. L’intesa si ottiene scegliendo giocatori della stessa nazionalità, dello stesso club o dello stesso campionato. E poi ogni giocatore va messo nel suo ruolo naturale. Ci sono però delle carte consumabili che consentono di cambiare ruolo a un giocatore, anche se non tutti i cambiamenti sono possibili. Ad esempio un esterno non potrà mai diventare un centrocampista centrale. Un attaccante però, ammesso che ne valga la pena, può arrivare a diventare un centrocampista difensivo.

Ogni anno Fifa ultimate team propone novità e miglioramenti, siamo curiosi di scoprire quali saranno i prossimi.