Thursday October 23rd 2014
Pubblicato il: mercoledì, settembre 18th, 2013

Test medicina 2013 graduatorie: news caos punteggi e bonus scuola, pioggia di ricorsi

Test-medicina-2013-graduatorie-news-caos-punteggi-e-bonus-scuola-pioggia-di-ricorsi

Anche quest’anno sono stati tantissimi i candidati che hanno svolto i test d’ingresso per le facoltà di Medicina e Odontoiatria. I numeri dicono che gli iscritti sono stati 84.165, per un totale di posti disponibili pari a 10.771, con un rapporto di uno a sette. Dati che mostrano un notevole aumento di candidati rispetto allo scorso anno quando le iscrizioni ammontavano a soli 68.426 unità per 10.714 posti disponibili.

I risultati delle prove verranno resi noti il 23 settembre, mentre le graduatorie saranno pubblicate il 30 dello stesso mese. La novità degli ultimi giorni riguarda la determinazione del punteggio complessivo, che non fruirà del cosiddetto bonus maturità, come stabilito dal decreto del consiglio dei ministri approvato il 9 settembre.

Nel frattempo continuano ad imperversare le polemiche sui test di Medicina svoltisi la scorsa settimana: tra i temi caldi proprio la cancellazione del bonus maturità, su cui molti candidati facevano affidamento ai fini della determinazione del punteggio complessivo. Sotto questo punto di vista pertanto non si lasceranno attendere i ricorsi.

Il risultato complessivo sarà, dunque, determinato solo ed esclusivamente dal punteggio del test, con la cancellazione del bonus maturità che sarà operativa non solo per i test per l’accesso a Medicina e Odontoiatria, ma anche per le prove d’ingresso alle facoltà Sanitarie, di Veterinaria e di Architettura.

La decisione adottata in extremis in questi giorni ha, come era prevedibile, accontentato qualcuno e scontentato qualche altro. La decisione ha creato malcontenti soprattutto in quanto ha modificato le regole del gioco in corso d’opera, mentre sarebbe stato opportuno adottarla in un momento di maggiore serenità.

Nello stesso tempo però la fretta dell’esecutivo nel ritornare sui suoi passi con l’abolizione del bonus, era dovuta alla forte protesta mossa dai moltissimi candidati che vedevano nel bonus uno strumento discriminatorio, piuttosto che un metodo di valorizzazione del voto del diploma.

Come se non bastasse, è stata messa in discussione anche la regolarità del test in alcune sedi del centro nord, come Ancona e Firenze.

Proprio nella città Toscana sono attese novità in merito al ricorso presentato al Tar, al fine di annullare le prove. I test sarebbero stati infatti tacciati di mancato rispetto della privacy dei candidati, in quanto gli stessi per poter accedere alle sede della prova avrebbero dovuto indossare delle targhette con nome e cognome.

Come anticipato, il 23 settembre dovrebbe essere il giorno utile per conoscere i risultati dei testi, collegandosi al portale telematico del Miur, anche se in alcune sedi potrebbe esserci il rischio di ripetizione delle prove.

Leave a Comment

What is 4 + 13 ?
Please leave these two fields as-is:
IMPORTANT! To be able to proceed, you need to solve the following simple math (so we know that you are a human) :-)